Alla scoperta del“Packaging Speaks Green”

Abbiamo avuto modo di parlare, non molto tempo fa, di confezionamenti nell’articolo “Asseblaggi e confezionamenti nella Logisticia“.
Oggi parliamo di un convegno, nel mondo della logistica, da tenere sempre in considerazione: il “Packaging Speaks Green“.

Packaging Speaks Green è il convegno internazionale, che si terrà a Bologna, dedicato allo sviluppo della cultura della sostenibilità e dell’economia circolare nel settore dell’imballaggio.

L’evento di logistica avrà luogo giovedì 20 e venerdì 21 febbraio 2020 ed è stato organizzato da Ucima (Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il confezionamento e l’imballaggio) e Fondazione Fico.

Dedicato agli operatori B2B, il convegno si concentrerà sulle tendenze globali inerenti ai materiali per il packaging sostenibile e chiamerà ad unire numerosi esperti del settore di importanza internazionale che si confronteranno su tre principali macro-temi: legislazioneretailersmateriali e tecnologie.

Per far fronte alle tematiche ambientali e di sensibilizzazione verso la società e l’industria, saranno presenti attori del settore provenienti da USA, Unione Europea, India, Cina, Australia, nonché alcuni tra i principali retailers mondiali pronti a commentare, con esempi concreti, le dinamiche della gestione del packaging nei differenti settori merceologici, così da testimoniare il continuo impegno.

Protagonisti dell’evento saranno anche Università e Centri di Ricerca impegnati sul fronte dei nuovi materiali e del packaging design.

Questo appuntamento serve a fornire nuovi strumenti e metodi tra cui:

  • Progettare un packaging verde e sostenibile;
  • Stabilire le barriere dello sviluppo;
  • Creare strategie volte cambiamento;

La tecnologia sarà un argomento decisamente rilevante, grazie ai materiali compostabili e riciclabili utilizzati nelle varie fasi del ciclo produttivo: dalla progettazione in chiave sostenibile del prodotto, in termini di durabilità, separabilità dei materiali, biodegradabilità, impiego di risorse rinnovabili; fino ad una corretta gestione dei rifiuti.

Così da controllare ogni fase al fine di ridurre al minimo consumi e sprechi; processi produttivi oramai sempre più digitalizzati.

Recent Posts