Misurare la Produttività Logistica

Oggi giorno ad un numero sempre più alto di aziende sorge una necessità quasi di vitale importanza: misurare l’efficienza dei processi produttivi, interni ed esterni all’azienda stessa. Il mondo logistico non fa eccezioni. Anche per le operazioni logistiche, (come abbiamo visto negli articoli sull’analisi dei Sistemi Logistici parte 1parte 2), questa esigenza deve assolutamente essere soddisfatta, naturalmente in relazione a quelli che sono i contesti interni ed esterni del magazzino.

È, quindi, indispensabile impostare dei parametri di produttività logistica, che descrivano chiaramente il livello di efficienza nella gestione della catena logistica.


Per produttività si deve intendere il livello di efficienza di utilizzo delle risorse logistiche
quali magazzini, attrezzature, uomini, sistemi, automezzi.

Brevemente, definiremo gli indicatori più utilizzati ed indicativi, per il monitoraggio delle attività logistiche, di magazzinaggio e di trasporto.

Attività di magazzinaggio

I parametri fondamentali da tenere in considerazione sono:

Produttività delle operazioni: misurata in righe/giorno o righe/ora uomo, indicano il rendimento della manodopera di magazzino, per ricevimento merci, stoccaggio e preparazione degli ordini.
Saturazione del magazzino: indica la percentuale di occupazione dei volumi disponibili a magazzino da parte delle merci. Più è vicina al 100%, più avremo una ottimizzazione di stoccaggio del magazzino. Se supera il 100%, avremo una sovra-saturazione, causa di inefficienze operative, talvolta gravi e costose.
Rotazione del magazzino: indica quante volte, in valore, un magazzino “gira” in un anno.  Rappresenta, semplicemente, la durata media di giacenza delle merci in magazzino; al fine di ridurre le immobilizzazioni finanziarie e evitare obsolescenze. Per ottimizzare questo indice è opportuno che la durata media di giacenza sia la minore possibile.


Attività di trasporto

Per il trasporto, esistono molteplici indicatori, tutti utili ed importanti, tra cui:

Costo unitario di trasporto: indica quante risorse economiche sono impegnate per la consegna dell’unità di valore di merce. Per esempio, per ogni euro di valore consegnato, il trasporto assorbe 10 centesimi: il costo unitario di trasporto è pari al 10% del valore trasportato.

Il compito di gestire la logistica è analizzare lo “stato di salute” della propria catena logistica, elaborarne innovazioni e soluzioni per ottenere miglioramenti di questi indicatori di produttività.

Delivery Agency cura questi ed altri molteplici aspetti logistica al fine di ottimizzare i propri processi di magazzinaggio e trasporto.

Entra nel mondo Delivery Agency, clicca qui e scopri un nuovo modo di fare logistica.

Recent Posts